skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@studio-code.it
Sponsorizzazioni Sportive

Sponsorizzazioni sportive: come richiedere il credito d’imposta

Ad agosto scorso è stato emanato il Decreto Legge contenente le Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia. Tale provvedimento, tra gli altri, prevede uno specifico incentivo per le sponsorizzazioni sportive. Incentivo rivolto ad ASD e SSD. Infatti nel Decreto Legge 104 del 14 agosto 2020, al Capo VI – Sostegno e rilancio dell’economia, è presente l’articolo 81 denominato “Credito d’imposta per gli  investimenti pubblicitari in favore di leghe e società sportive professionistiche e società e associazioni sportive dilettantistiche”. Il DPCM di dicembre 2020 ha poi emanato i decreti attuativi indicanti i requisiti e le procedure per richiedere questo credito d’imposta. Scopriamo quali sono.

Il credito d’imposta per le sponsorizzazioni sportive

Va innanzitutto ricordato come il credito d’imposta per le sponsorizzazioni sportive sia rivolto per le campagne, di sponsorizzazione e quelle pubblicitarie, svolto dal 1 luglio 2020 al 31 luglio 2020 e per un “importo complessivo non inferiore a 10.000 euro”.

Per campagne pubblicitarie e di sponsorizzazione sono da intendersi quelle volte alla “promozione dell’immagine, dei prodotti o servizi del soggetto erogante mediante una specifica attività della controparte”. Per le sponsorizzazioni sportive svolte in questo periodo è concesso un credito d’imposta del 50%. Come indicato nella sezione dedicata sul sito del Dipartimento per lo sport, per ottenere il credito d’imposta bisogna presentare la domanda entro e non oltre il 1 aprile 2021.

I requisiti

Per ottenere il credito d’imposta è necessario che le sponsorizzazioni sportive siano state svolte nei confronti di una lega che organizza campionati a squadre, di una SSD o di una ASD iscritta al Registro del CONI. Sono escluse dal riconoscimento del credito d’imposta le sponsorizzazioni sportive erogate nei confronti di ASD che aderiscono al regime forfettario (Legge 398/91).

La procedura

I soggetti in possesso dei requisiti devono scaricare il modulo di domanda per il riconoscimento del credito d’imposta, compilarlo in ogni sua parte, e inviarlo all’indirizzo di posta elettronica certificata ufficiosport@pec.governo.it e all’indirizzo mail servizioprimo.sport@governo.it. Oltre ai dati anagrafici e a quelli inerenti il tipo (e all’importo) di sponsorizzazioni sportive effettuate, è obbligatorio allegare: copia del documento d’identità del richiedente, la certificazione del soggetto interessato dalla sponsorizzazione o, in alternativa e la dichiarazione da parte della Federazione sportiva di riferimento che attesti lo svolgimento dell’attività sportiva giovanile oggetto della sponsorizzazione. Inoltre, se la sponsorizzazione è stata effettuata nei confronti di un ASD o di una SSD bisogna allegare copia del certificato d’iscrizione in corso di validità al Registro del CONI.

Va annessa alla domanda anche la dichiarazione sostitutiva del soggetto destinatarioconcernente la consistenza dei ricavi prodotti in Italia nel periodo di imposta 2019, almeno pari a 150.000 euro e fino a un massimo di 15 milioni di euro” e l’attestazione, rilasciata dal presidente del collegio sindacale dell’ente richiedente, che attesti che siano state effettuate le spese relative alle sponsorizzazioni sportive per le quali si richiede il credito d’imposta.

Infine bisogna allegare anche la copia della ricevuta del pagamento effettuato (ricevuta del bonifico, fotocopia dell’assegno, eccetera) e la copia del contratto che si è stipulato con il soggetto beneficiario e avente per oggetto proprio la sponsorizzazione per la quale si sta richiedendo il credito d’imposta.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa privacy.