skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@studio-code.it
Scadenza Tasse

Scadenza tasse: il nuovo limite del 20 luglio

Con il Comunicato Stampa 133 dello scorso 28 giugno 2021 il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha ufficialmente annunciato la proroga dei termini per i versamenti di giugno per i contribuenti ISA e per quelli forfetari. La novità, come ricordato dallo stesso ministero, è arrivata grazie a un apposito DPCM che proroga del versamento del saldo 2020 e del primo acconto per il 2021. La ragione è che si è tenuto conto dell’impatto “che l’emergenza COVID-19 ha avuto anche quest’anno sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e dei loro intermediari”.

La nuova scadenza

La scadenza ordinaria del 30 giugno per il pagamento del saldo 2020 e dell’acconto 2021 dell’IRPEF, dell’IRAP e dell’IRES è stata prorogata al 20 luglio 2021. Il nuovo termine di versamento non comporterà, ovviamente, l’applicazione di alcuna sanzione o interesse. A differenza di quanto avvenuto in anni precedenti la proroga sulla scadenza delle tasse riguarda solamente lo slittamento al 20 luglio e non vi è possibilità di saldarle entro il 20 agosto pagando la maggiorazione dello 0.40%.

I beneficiari della proroga

La proroga della scadenza delle tasse riguarda tutti i titolari di partita IVA che esercitano un’attività di quelle per cui sono stati approvati gli Indici sintetici di Affidabilità Economica (gli ISA) e anche tutte le partite IVA in regime forfettario. Rientrano nell’agevolazione anche i soggetti che utilizzano il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile, i lavoratori in mobilità e i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese che hanno i requisiti previsti dagli articoli 5, 155 e 166 del Testo unico delle imposte sui redditi.

Le scadenze di luglio

Considerata la possibilità di usufruire di questa proroga sulla scadenza delle tasse scopriamo quali sono le altre imposte che andranno regolarizzate nel mese di luglio. Tra le prime imposte dell’estate c’è ila comunicazione sui dati per il canone TV per le fatture emesse dalle società dell’energia elettrica. Il 15 luglio è anche il termine entro il quale andranno emesse e registrate le fatture sui beni spediti e consegnati. Inoltre le associazioni, le società sportive e le pro-loco dovranno presentare la comunicazione dei proventi e dei corrispettivi derivanti dalle attività commerciali. Anche i soggetti che esercitano commercio al minuto, solitamente esonerati dalla trasmissione telematica dei corrispettivi, dovranno registrare le ricevute e gli scontrini fiscali per il mese di giugno.

Il 16 luglio, invece, è la data entro la quale andrà effettuato il versamento della secondata rata dell’acconto dell’IRPEF per i titolari di partita IVA, la seconda rata dell’IRPEF come saldo del 2020 e prima rata del 2021, versamento della seconda rata a seguito dell’adeguamento degli ISA, saldo degli addizionali IRES per gli intermediari finanziari e, per i titolari di partita IVA, il versamento della seconda rata IRPEF per le addizionali comunali e regionali. I titolari di partita IVA dovranno anche pagare la seconda rata cedolare secca per il saldo del 2020 e l’acconto del 2021 considerando anche l’obbligo del versamento dell’IVA, dell’IRES e dell’IRAP.

A fine luglio, infine, scadranno i versamenti relativi all’IRPEF con maggiorazione dello 0.40% dei saldi per il 2019 e pe il primo acconto del2020. La fine di luglio è anche la scadenza del pagamento trimestrale o semestrale del canone RAI per tutti i contribuenti che non possono pagarlo tramite le fatture emesse dalla società che si occupa della fornitura della rete elettrica.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa privacy.