skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@studio-code.it
Semplificazioni Riforma Dello Sport

Le semplificazioni previste dalla Riforma dello Sport

Quello delle semplificazioni è uno dei punti cardine della Riforma dello Sport e mentre si cominciano ad assimilare le novità fiscali, previdenziali, statuarie e tributarie delle nuove leggi che regolamentano il mondo dello sport è doveroso porre l’attenzione anche su questo aspetto.

Le ragioni delle semplificazioni

Uno dei problemi atavici del nostro Paese è quello della complessità delle norme e delle procedure, che spesso si sovrappongono o risultano poco chiare, nella gestione di qualsiasi tipo di aspetto, sia privato che pubblico. Per questo motivo, in accordo con quanto previsto dal Decreto Legislativo 39 del 28 febbraio 2021 che attua l’articolo 8 della legge 86/2019 in materia di semplificazione degli adempimenti relativi agli organismi sportivi, la Riforma dello Sport rende operative diverse semplificazioni.

Queste semplificazioni sono specificate nell’articolo 28 (commi 3 e 4) e nell’articolo 35 (comma 8 quinquies) del Decreto Legislativo 36/2021 e trovano attuazione nel Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche. Questo registro, infatti, non svolgerà solamente funzioni tecniche e amministrative sullo svolgimento delle attività sportive, ma si rivela fondamentale anche per la semplificazione di tutti quegli adempimenti connessi ai rapporti di lavoro nel settore dello sport dilettantistico. A questo scopo il Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche prevede apposite funzioni telematiche tramite le quali assolvere, in maniera semplificata, i vari adempimenti.

Le semplificazioni previste per gli enti sportivi

Entriamo nel merito di quelle che sono le semplificazioni previste. La prima cui fare riferimento, oggetto dell’articolo 28 del Decreto Legislativo 36/2021m, riguarda l’esenzione degli obblighi di comunicazione preventiva previsti per i contratti di lavoro sportivo per quelli che caratterizzati dall’erogazione di compensi inferiori a 5000€. Inoltre per i contratti con compensi annui non superiori a 15000€ vi è l’esenzione dall’obbligo di presentare il prospetto paga.

Per quel che concerne l’obbligo di comunicazione mensile dei dati sulle retribuzioni e sulla presentazione del modello Uniemens, è previsto che per i contratto di co.co.co. tale invio potrà avvenire direttamente tramite il Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche.

La comunicazione delle informazioni al Ministero del Lavoro potrà avvenire sempre tramite apposita funzione presente nel Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche che permetterà anche di effettuare comunicazioni dirette all’INSP, all’INAIL (modello Unilav) e al Centro dell’Impiego. I contratti di co.co.co con compensi fino a 5000€ non sono soggetti agli obblighi di comunicazione.

Sempre tramite il Registro sarà disponibile una funzione per la liquidazione dei compensi e il calcolo di eventuali contributi previdenziali per i compensi inferiori a 15000€. L’obbligo di tenuta del Libro Unico del Lavoro (L.U.L) viene quindi assolta telematicamente. Per i co.co.co con compensi annui inferiori a 15000€ non vi è l’obbligo di emissione del cedolino paga.

L’operatività delle semplificazioni

Le funzioni di cui abbiamo parlato per le semplificazioni previste dalla Riforma dello Sport devono essere rese operative nel Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche dal Dipartimento dello Sport che dovrà, entro il 1 aprile 2023, definire i protocolli informatici e le disposizioni tecniche con le relative amministrazioni pubbliche.

Emerge come vi sarà un periodo di transizione tra il 1 gennaio 2023, data di entrata in vigore della Riforma dello Sport, e il 1 aprile 2023, data entro la quale il Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche accoglierà le funzioni previste per le semplificazioni. Il Dipartimento dello Sport sta lavorando per ridurre il più possibile gli adempimenti a carico delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche per tutta la durata di questo periodo intermedio.

Vi terremo aggiornati su qualunque novità in materia.

This Post Has 0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Search