skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@studio-code.it
Controlli Fiscali: Quali Sono Quelli Per Lo Sport

Controlli fiscali: quali sono quelli per lo sport

Il mondo del terzo settore, nel quale spesso fanno parte anche le associazioni sportive, è oggetto da qualche tempo di una particolare attenzione dell’amministrazione finanziaria. Sono tanti i controlli fiscali che vengono svolti per ASD e SSD, con lo scopo di individuare coloro che si approfittano indebitamente delle agevolazioni fiscali previste per questo tipo di realtà. I controlli fiscali, quindi, servono a tutelare innanzitutto coloro che svolgono correttamente la propria attività, troppo spesso messa a rischio da coloro che, pur non avendone i requisiti, ottengono diversi vantaggi.

L’Agenzia delle Entrate, in un’apposita circolare dedicata alle linee guida sulla “prevenzione e contrasto dell’evasione fiscale” ha sottolineato come e perché intende svolgere questi controlli fiscali per il settore degli enti non commerciali. “Con specifico riferimento agli enti non commerciali e alle Onlus gli Uffici opereranno un numero di controlli idoneo a supportare l’effetto di deterrenza, nonché il recupero delle agevolazioni illegittimamente fruite, nei confronti dei soggetti che apparentemente si presentano come non profit, ma in realtà svolgono vere e proprie attività commerciali, tenendo anche conto dell’attività svolta negli anni passati e valutando attentamente le modalità istruttorie più idonee da adottare”.

Per questo l’analisi saràrivolta prioritariamente nei confronti delle organizzazioni che svolgono attività inidonee a perseguire scopi sociali, procedendo al disconoscimento di ente non-profit, con recupero a tassazione delle agevolazioni indebitamente fruite

Guida ai controlli fiscali per ASD e SSD

Prima di procedere con un accertamento fiscale l’AdE si occuperò di verificare innanzitutto l dati presenti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) e quelli del Registro CONI. Durante i controlli fiscali verranno richiesti i seguenti documenti:

Questi documenti servono per verificare la presenza o meno dei requisiti della natura associativa dell’ente sportivo. Inoltre possono essere svolte anche delle “interviste” ai soci delle ASD e SSD per verificare la loro conoscenza della materia associativa. Capita, infatti, che la loro nomina sia solo fittizia proprio per ottenere i benefici previsti per gli enti del terzo settore.

Successivamente si procederà anche a un controllo sulle attività economiche svolte dall’ente in analisi. Verranno controllate sia le spese che il numero (e la tipologia) di corsi svolti, l’eventuale presenza di attività commerciali, così come il numero e la qualifica degli istruttori inquadrati nell’associazione sportiva.

Nel caso in cui l’ASD o la SSD oggetto di controlli fiscali abbia anche la gestione di uno o più impianti sportivi, verranno svolte verifiche anche su di essi. Saranno analizzati le modalità di gestione, il tipo di attività esercitato, gli orari di apertura e chiusura, gli incassi e il peso economico.

Come comportarsi

Come si può vedere, l’Agenzia delle Entrate prova a intensificare i controlli fiscali per rendere più corretta e trasparente la gestione delle attività sportive senza scopo di lucro. Il consiglio è quello, da una parte, di essere collaborativi con gli organi che si occupano dello svolgimento dei controlli. Un atteggiamento ostile non è certamente utile e potrebbe solamente che generare sospetti e inasprire le pene. Dall’altra parte è utile controllare periodicamente se il proprio operato è regolare e altrimenti adeguarsi a quelle che sono le normative di legge vigenti.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa privacy.