skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@studio-code.it
Cashback 2020

Cashback 2020: i rimborsi per i pagamenti elettronici

Se ne sta discutendo in maniera sempre più intensa, anche a fronte delle segnalazioni di criticità tecniche delle piattaforme dedicate: facciamo il punto della situazione sull’ormai celebre Cashback 2020.

Cashback 2020: di cosa parliamo

Questa misura introdotta dal Governo ha un duplice scopo: da una parte incoraggiare gli acquisti (soprattutto in un periodo di forte emergenza per le attività commerciali), dall’altra incentivare l’uso dei pagamenti tracciabili. La caratteristica di questa misura, infatti, è quella di offrire un bonus di 150€ per ogni semestre a coloro che effettuano pagamenti presso artigiani, professionisti e negozi fisici, utilizzando app, carta di credito o bancomat.

Come funziona

Come previsto dal Decreto 156 del 24 novembre 2020 il chashback consiste in un rimborso del 10% sugli acquisti effettuati a partire dall’8 dicembre 2020. Inoltre nel piano cashback 2020 sono presenti anche la lotteria degli scontrini e il super cashback da 1500€. Inoltre, per il periodo di Natale, è previsto un’ulteriore agevolazione consistente in un rimborso del 10% sugli acquisti fatti se entro il mese di dicembre vengono completati almeno 10 acquisti con pagamenti elettronici. In questo caso il rimborso avverrà entro febbraio 2021, altrimenti alla fine del semestre di riferimento.

Quando si parla di cashback, infatti, bisogna distinguere tra quello “straordinario” previsto per il Natale 2020 e quello che entrerà a regime dal prossimo anno. Per il cashback di Natale 2020 il rimborso vale per un tetto massimo di spesa di 1500€ con singole operazioni di importo non superiore ai 150€.

La procedura

Ciò che ha fatto maggiormente discutere nei primi giorni di avvio del cashback di Natale 2020 sono stati i problemi di funzionamento dell’app IO, l’applicazione dei servizi pubblici (disponibile sia per Android che per iOS) che permette di accedere ai pagamenti dei servizi pubblici, Bonus Vacanze, eccetera.

Per usufruire del cashback di Natale (che è volontario e non obbligatorio) bisogna scaricare l’applicazione IO sul proprio smartphone, registrarsi utilizzando il proprio codice fiscale e inserire i dati del sistema di pagamento elettronico utilizzato (bancomat, carta di credito, eccetera). È importante ricordare come tale formula valga esclusivamente per gli acquisti a titolo personale e non per quelli per lo svolgimento della propria professione o attività commerciale.

Una volta completata la registrazione il sistema registra i pagamenti effettuati per acquisti presso negozi fisici (non valgono quelli online) e al raggiungimento delle condizioni erogherà l’importo del bonus maturato.

Le altre novità del piano cashback 2020-2022

Il cashback di Natale 2020 è una misura straordinaria, poi dal prossimo anno entrerà a regime un cashback ordinario che si articolerà su tre periodi di acquisto. Inoltre il piano del Governo prevede anche un super cashback di 1500€ la cosiddetta lotteria degli scontrini.

Il caschback 2020-2022

Così come previsto per quello di Natale il cashback per il biennio 2021-2022 consisterà in un rimborso del 10% sugli acquisti fatti nei negozi fisici tramite pagamenti elettronici. Il periodo di riferimento per il calcolo del bonus è suddiviso in tre fasi: quella dal 1 gennaio al 30 giugno 2021, quella dal 30 giugno al 31 dicembre 2021 e quella dal 1 gennaio al 30 giugno 2022. Per ciascuna di esse ottengono il rimborso del 10% tutti i cittadini che hanno effettuato almeno 50 acquisti il cui importo massimo non sia superiore ai 150€ (altrimenti il calcolo viene fatto sulla base di 150€). Il rimborso avverrà entro 60 giorni dalla fine del periodo di riferimento.

Il super cashback

Il super cashback, invece, riguarda un premio e non un rimborso del valore di 15000€. Esso viene erogato ai primi centomila cittadini che, nei rispettivi periodi di riferimento, raggiungono il numero minimo di acquisti utilizzando i metodi di pagamento elettronici. In questo caso vale il numero delle transazioni e non l’importo speso.

La lotteria degli scontrini

In questo caso il sistema prevede che a ogni acquisto con pagamento elettronico venga emesso un particolare ticket che permetterà di accedere a una vera e propria lotteria. Le estrazioni saranno settimanali, mensili e annuali, permetteranno di ottenere premi da 25000€, 100000€ e 1000000€ sia per gli acquirenti che per gli esercenti. Per le modalità di accesso e funzionamento è stato istituito un sito ufficiale dove sia i cittadini che i commercianti possono registrarsi e partecipare, dal 1 gennaio 2021, alle estrazioni. In questo caso l’importo di ogni singolo scontrino deve essere superiore a 1€.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa privacy.